creare un blog personale

Quale preferisci? Trovi tutte le informazioni di cui potresti aver bisogno nei miei tutorial su come installare WordPress e come creare un sito con WordPress. L’altro modo di usare WordPress, quello più “libero” e professionale, prevede il download gratuito dei file del CMS, da caricare poi su uno spazio Web acquistato separatamente (insieme a un dominio). Una volta completata l’operazione, Google ti suggerisce di associare un dominio vero al tuo blog, chiedendoti di digitare il nome dominio nella finestra Google Domains Beta. Rispondi quindi alla domanda Quanti anni hai?, inserendo il numero dei tuoi anni, e fai clic sul quadratino accanto alla voce Ho letto, compreso e accettato i Termini di servizio di Tumblr. Tranquillo, se vuoi ci sono qui io. Dopo che hai compiuto la tua scelta, compare la schermata di benvenuto Welcome to Medium. Come creare un blog personale partendo bene? Ti da la possibilità di monetizzare … Individueremo cinque semplici passaggi che ti aiuteranno a sapere tutto quello che c’è da sapere per creare il tuo brand di successo: Ottieni un nome di dominio personale. Complimenti, stai leggendo la guida per eccellenza su come creare un blog personale e professionale allo stesso tempo e diventare blogger in pochi minuti (non esagero) senza saper nulla di programmazione e informatica. Avendo a disposizione un pc ed un collegamento alla rete telefonica, potrai aggiornare o modificare il tuo blog da qualsiasi parte del mondo. È bene precisare che esistono due modi di usare WordPress: il primo, su cui mi concentrerò oggi, prevede l’apertura di un blog gratuito con sotto dominio wordpress.com e presenta diversi limiti, in primis l’impossibilità di monetizzare i propri contenuti tramite l’inserimento di banner pubblicità e l’impossibilità di aggiungere plugin o temi personalizzati al blog. Fatta questa doverosa premessa, passiamo all’azione: se vuoi provare WordPress e creare un blog personale con quest’ultimo, collegati al sito WordPress.com. Tra i pro della piattaforma, che è stata fondata da uno dei co-fondatori di Twitter, c’è la possibilità di farsi notare in una community di spessore, formata da intellettuali ed esperti di vari settori, aumentando dunque la possibilità di confrontarsi con gli altri e avere riscontri sotto il punto di vista professionale. Se invece ti piace scrivere, creando post approfonditi, Tumblr molto probabilmente non fa per te, visto che predilige la brevità rispetto alla prolissità. Tornando nella dashboard di WordPress, poi, puoi accedere a tutte le funzioni e gli strumenti utili a gestire il tuo blog. Riempi dunque il campo Titolo con il titolo che vuoi dare all’articolo e spostati nel campo di testo bianco in basso per scrivere il corpo del tuo post. Le piattaforme più popolari sono WordPress e Blogger, le quali consentono un’ampia autonomia di gestione del sito da parte dell’utente e si dimostrano sempre molto flessibili. Creare un blog gratis con WordPress. Fai dunque clic sui pulsanti Avanti e Fatto. Possiamo usare altri CMS?". I plugin sono strumenti che i blogger usano per personalizzare i propri blog. Alcuni bloggano per guadagnare soldi, altri bloggano di attualità e altri per far … Il Blogging è diventato uno dei passatempi più popolari su Internet. Creare un Blog Personale. Perché citate sempre questo nome? Se desideri collegare un altro account, seleziona la voce Utilizza un altro account e digita l’indirizzo di posta elettronica e la password associati all’account che vuoi usare, per poi cliccare sul tasto Avanti. Ma quali sono invece i passi per realizzare un blog professionale, che differenza c’è tra i due prodotti e perché è importan… Se hai cinque minuti da dedicarmi, posso aiutarti a creare un blog personale illustrandoti tutte le soluzioni alle quali puoi affidarti e indicandoti, passo dopo passo, tutto quello che devi fare per aprire il tuo “spazio” sul Web e farti conoscere da nuove persone. Per creare un blog su Medium, prima di tutto collegati al sito ufficiale del servizio e clicca sul pulsante Get started posizionato in alto a destra. Questo, ad esempio è un mio blog personale: blogdazero.blogspot.com. Il primo consiste in una dettagliata analisi di mercato e di costi/benefici. Ad esempio, selezionando l’icona Aa (Testo), compare la schermata dell’editor con i campi Titolo e Il tuo testo qui, oltre al pulsante Posta, su cui devi fare clic se vuoi pubblicare il post. Prendi familiarità con tutti i dettagli del servizio di hosting che decidi di usare. I servizi a pagamento solitamente offrono più temi tra cui scegliere e danno la possibilità di creare un nuovo tema partendo da zero. Se il servizio che hai scelto ti dà questa possibilità, assicurati di approfittarne. Di seguito troverai la guida passo passo su come creare un blog personale … Se non si vogliono spendere soldi per acquistare un dominio personalizzato (non è possibile installare il CMS liberamente su uno spazio esterno), bisogna sottostare all’utilizzo di un dominio di terzo livello, che è composto in questo modo: nomesito.blogspot.com. Alcuni bloggano per guadagnare soldi, altri bloggano di attualità e altri per far ridere. Perché prende il meglio dei precedenti? Completata la selezione, clicca sul pulsante Next, effettuando così il tuo primo accesso alla schermata principale di Tumblr, dove da qui in avanti puoi abbellire il tuo blog con nuove storie e foto, ma non solo, perché puoi anche creare un post partendo da un link, una citazione o un video. Non postare niente di personale e non ferire i sentimenti di nessuno! Hai due strade per creare un blog con WordPress: quella offerta dal sito WordPress.com, che permette di creare dei siti gratuiti “preconfezionati” su uno spazio offerto a costo zero (con alcune limitazioni, come l’impossibilità di installare plug-in o inserire pubblicità nel blog… Non è necessario rispondere ad ogni commento se non ti va di farlo. Per creare un blog multilingue: Webnode è il migliore (ma non gratis) E per finire, se oltre al blog vuoi creare un intero sito internet, ricorda che Wix, Weebly e Jimdo non sono le uniche opzioni. Sei ad un passo dal creare il tuo primo blog personale su WordPress! Un blog personale, oltre a prendere il meglio di tutti i modelli precedenti, ha un vantaggio formidabile. Questo articolo è stato visualizzato 20 513 volte. Bene, allora procediamo. … Molti ragazzi, durante i corsi di Web Marketing in aula, chiedono spiegazioni: "Ma perché WordPress? Se ritieni che la versione hostata di WordPress sia un po’ troppo limitata per le tue esigenze, prova ad acquistare uno spazio Web e un dominio e a creare un’installazione personalizzata del CMS. Meno flessibili, ma da tenere comunque in considerazione, sono due altre piattaforme che sono riuscite a mettersi in evidenza negli ultimi mesi: Medium e Tumblr, che risultano più “chiuse” rispetto a WordPress e Blogger ma in determinati contesti offrono funzioni più comode da usare. Se sei interessato sia alla piattaforma di microblogging sia al social network Tumblr e vuoi approfondirne il funzionamento, leggi le mie guide su come funziona Tumblr e come diventare famosi su Tumblr. In altri casi i lettori andranno fuori tema o esprimeranno opinioni molto controverse. Per poter pubblicare il tuo primo post, clicca sul pulsante Scrivi un articolo posizionato in alto a destra. Fai ora clic sul pulsante nero Dive in e seleziona i temi di tuoi interesse, facendo clic sul rettangolo dell’area che preferisci. Spiega che cosa ti ha motivato a creare un blog. Come si crea un link a un altro sito? Rivisita i sentimenti che hai esposto in un articolo in un nuovo articolo, per esempio. Ora disponi di un account sulla piattaforma Medium, con cui poter scrivere le tue personali storie, condividendole poi con il pubblico di Medium. Crea un … Aggiungi foto, video e altri contenuti. Tutto chiaro? Allora, se sei d’accordo, inizio subito a illustrarti le principali piattaforme di blogging con le quali potrai creare un sito personale senza doverti preoccupare di affrontare spese o altre noie “tecniche”. Se non vuoi spendere soldi, resta con il dominio di terzo livello rifiutando la richiesta. Abbiamo risposto alla domanda “Come creare un blog personale su Facebook?” spiegando che non è possibile creare un blog su questo Social Network.Ma esiste un Social che, internamente al profilo personale, permette di aprire un blog: parliamo di LinkedIn, la più grande e importante rete sociale che collega professionisti e aziende in un… Creare un blog personale. In parole povere, un blog è una pagina personale o anche un proprio sito sul quale scrivere degli articoli, inserire qualche immagine o dei video per raccontare … Efficacemente. Per scrivere un post, fai clic sull’icona della tua foto profilo e clicca sulla voce New Story. Grazie ai componenti aggiuntivi, infatti, è possibile estendere le funzionalità base dei blog WordPress e personalizzare questi ultimi in base alle proprie esigenze specifiche. Prendi in considerazione l'idea di aggiungere un invito ad interagire alla fine del post (opzionale). Ero in confusione, non sapendo bene di cosa scrivere, nel senso che c’è bisogno … Clicca quindi sul tasto Inizia Ora e attendi il caricamento della schermata seguente, in cui devi selezionare il tipo di sito che vuoi aprire. Vorresti saperne di più? I prezzi per un dominio da collegare a Blogger variano dai 12 ai 38 euro. Io ho un blog collegato ad un sito per la mia professione, ma ho deciso anche di creare un blog personale. Scommetto che, da qui a pochi minuti, i tuoi primi post saranno già online, pronti a raggiungere un pubblico potenzialmente vastissimo! Dovrai quindi cercare l’argomento chiave del tuo blog … Studia la concorrenza: quali sono i blog che condividono lo … Devi inaugurare uno spazio web in grado di ospitare gli articoli, i punti di vista e le riflessioni. Come. Capisci le altre differenze tra i servizi gratuiti e quelli a pagamento. Ciò fornisce al tuo blog una struttura e ti aiuta a continuare a scrivere, anche quando non hai delle idee ben precise. Usando il nostro sito web, accetti la nostra, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/0\/0d\/Create-a-Personal-Blog-Step-1-Version-2.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-1-Version-2.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/0\/0d\/Create-a-Personal-Blog-Step-1-Version-2.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-1-Version-2.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"

<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/5\/5d\/Create-a-Personal-Blog-Step-2-Version-2.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-2-Version-2.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/5\/5d\/Create-a-Personal-Blog-Step-2-Version-2.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-2-Version-2.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/d\/d0\/Create-a-Personal-Blog-Step-3-Version-2.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-3-Version-2.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/d\/d0\/Create-a-Personal-Blog-Step-3-Version-2.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-3-Version-2.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/9\/92\/Create-a-Personal-Blog-Step-4.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-4.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/9\/92\/Create-a-Personal-Blog-Step-4.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-4.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/4\/4f\/Create-a-Personal-Blog-Step-5.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-5.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/4\/4f\/Create-a-Personal-Blog-Step-5.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-5.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/e\/ec\/Create-a-Personal-Blog-Step-6.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-6.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/e\/ec\/Create-a-Personal-Blog-Step-6.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-6.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/4\/41\/Create-a-Personal-Blog-Step-7-Version-2.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-7-Version-2.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/4\/41\/Create-a-Personal-Blog-Step-7-Version-2.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-7-Version-2.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/b\/bd\/Create-a-Personal-Blog-Step-8.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-8.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/b\/bd\/Create-a-Personal-Blog-Step-8.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-8.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/6\/63\/Create-a-Personal-Blog-Step-9.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-9.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/6\/63\/Create-a-Personal-Blog-Step-9.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-9.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/6\/69\/Create-a-Personal-Blog-Step-10.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-10.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/6\/69\/Create-a-Personal-Blog-Step-10.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-10.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/5\/59\/Create-a-Personal-Blog-Step-11.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-11.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/5\/59\/Create-a-Personal-Blog-Step-11.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-11.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/b\/be\/Create-a-Personal-Blog-Step-12.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-12.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/b\/be\/Create-a-Personal-Blog-Step-12.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-12.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/0\/05\/Create-a-Personal-Blog-Step-13.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-13.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/0\/05\/Create-a-Personal-Blog-Step-13.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-13.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}, {"smallUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images_en\/thumb\/8\/85\/Create-a-Personal-Blog-Step-14.jpg\/v4-460px-Create-a-Personal-Blog-Step-14.jpg","bigUrl":"https:\/\/www.wikihow.com\/images\/thumb\/8\/85\/Create-a-Personal-Blog-Step-14.jpg\/v4-728px-Create-a-Personal-Blog-Step-14.jpg","smallWidth":460,"smallHeight":345,"bigWidth":"728","bigHeight":"546","licensing":"
<\/div>"}. Condividere questa realizzazione con i tuoi amici più vicini può essere incredibilmente liberatorio. Leggi la nostra guida per creare un sito gratis , dal momento che molti creatori di siti ti permettono di aggiungere un blog … Creare un blog personale gratuito è un’azione che richiede pochi minuti. Aprire un blog per il tuo business è uno degli strumenti di marketing più efficienti. Inoltre, la piattaforma è facile da usare e permette di personalizzare il blog andando a modificare il codice di uno dei tanti temi disponibili all’uso. Comincia immediatamente. Se il blog è tuo e dei tuoi pensieri, fai in modo che siano. Tra i sui principali punti di forza vi è la possibilità di monetizzare grazie ai banner pubblicitari di Google Adsense. L’ultimo step richiesto è la creazione di un account, per cui occorre che digiti nel rettangolo Il tuo indirizzo e-mail l’indirizzo email che desideri associare all’account WordPress, sotto la voce Scegli un nome utente il tuo nickname e sotto la voce Scegli una password quella che sarà la tua chiave di accesso per collegarti all’account. Alcuni blog offrono un video o una presentazione di introduzione per i nuovi utenti. Il mio consiglio è semplice: punta su WordPress. Utilizza il blog per rivisitare temi già visti. Se sei amante dei social network, può per te essere la scelta giusta aprire un blog personale utilizzando la piattaforma di microblogging Tumblr, che si differenzia … Un blog può essere un posto dove leggere. Un tuo amico ne ha appena aperto uno, tu vorresti seguire il suo esempio ma, non essendo particolarmente ferrato in materia, non sai come si fa. Ti condivido la mia guida su come creare un account Google qualora incontrassi difficoltà nel gestire questa fase. Puoi aggiungere al post una o più foto cliccando sul pulsante Aggiungi e selezionando la voce Media. Qualcosa del tipo "Hey, guarda un po'!" Cliccando sul pulsante Personalizza collocato accanto alla voce Temi puoi anche modificare il tema attuale del blog tramite colori, caratteri o widget scelti da te. Ascolta della musica, bevi un bicchiere di vino, crea l'atmosfera giusta per aiutarti a scrivere liberamente. Nel campo Title devi inserire il titolo dell’articolo, mentre cliccando sul pulsante + puoi aggiungere al testo un’immagine, un video oppure un codice embed, con cui hai la facoltà di inserire un post da Facebook o Twitter. Ovviamente, se non hai intenzione di condividere il blog con altre persone, questo passaggio non è necessario. Anche se un blogger principiante solitamente non ha bisogno di un servizio di hosting a pagamento, è utile sapere che cosa puoi e non puoi fare con una piattaforma gratuita. Puoi creare il sito per la tua azienda o per i tuoi clienti, puoi creare il tuo blog personale, puoi creare il tuo e-commerce, puoi creare dei semplici siti vetrina per le piccole aziende locali della tua città (diciamocelo, chi non è presente online prima o poi scomparirà dal mercato), puoi creare … Sei sempre tu poi a decidere che tipologia di post realizzare, selezionando l’icona della voce che desideri: Testo, Foto, Citazione, Link, Chat, Audio e Video. In questa guida ti mostrerò come creare un blog personale che ti permetta di farti riconoscere e notare. Prima di procedere, ricorda di verificare l’account da poco creato su Tumblr, facendo clic sul link di verifica inviato da Tumblr via email al tuo indirizzo di posta elettronica. Per personalizzare l’aspetto del blog, invece, seleziona la voce Temi dalla barra laterale di sinistra e seleziona uno dei temi disponibili (per visualizzare solo quelli gratuiti, clicca sul relativo pulsante collocato in alto). Per iniziare a scrivere, clicca sul pulsante Post, quindi fai clic sul rettangolo arancione Nuovo Post. Ad esempio potresti creare i "Lunedì Pazzi", dove ogni lunedì parli di una persona le cui idee pazze hanno cambiato il mondo. 08200970963 - N. REA: MI 2009810 - C.S. Ti spiego i passi che devi seguire per creare il blog da zero, cioè dovendo creare anche l’account su wordpress.com. Fatto questo, clicca sul pulsante verde Start reading in alto a destra e attendi il successivo caricamento. Gestire un blog non vuol dire gestire efficacemente un blog. Il blog, in questo caso, diventa il tuo migliore amico e un ottimo strumento per creare un’immagine affidabile e duratura nel tempo. Per creare un blog personale abbiamo ipotizzato almeno cinque step fondamentali. So che ti hanno fatto credere che un blog abbia altre strane funzioni mistiche, ma queste sono solo delle cavolate messe in giro da chi segue la moda dello “scrivere un … sembra essere molto più efficiente per un blog di "E questi sono tutti i motivi per cui io sono migliore di te.". Se sei amante dei social network, può per te essere la scelta giusta aprire un blog personale utilizzando la piattaforma di microblogging Tumblr, che si differenzia rispetto a tutte le altre per la sua stretta connessione con il mondo social, uno dei sui principali “pro”, insieme alla sua semplicità d’uso. Prendi appunti velocemente piuttosto che essere troppo prolisso. Solo perché hai la possibilità di creare decine di plugin e widget non significa che devi usarli tutti. La lista è lunga. Spiega che cosa hai intenzione di scrivere. Scegli un modello per il tuo business. Ciò ti permetterà sia di ricordarti i siti interessanti che hai scoperto, sia di risparmiare tempo evitando di parafrasare il contenuto dell'articolo - a meno che non sia quello che stai cercando di fare! Anche se non capisci perfettamente qualcosa, quindi, essere sincero al riguardo può aiutarti a comprenderla meglio. Rispondi a quasi tutti i commenti, ma non tutti. Vedrai che è molto semplice e che in realtà … Microsoft. In realtà è possibile anche sottoscrivere dei piani a pagamento di WordPress.com che, a partire da 4$/mese (con fatturazione annuale), consentono di attivare il caricamento dei plugin e la personalizzazione avanzata dei temi, ma personalmente, se non intendi sfruttare la versione free del servizio, ti consiglio di ricorrere all’installazione del CMS su uno spazio esterno. wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per maggiori informazioni sul funzionamento di Blogger, ti invito a leggere il mio tutorial su come aprire un blog con Blogger. Un blog personale è uno strumento per generare traffico verso la tua offerta, e convertire i lettori in clienti. Cerca sul web alcuni template gratuiti se vuoi aggiungere un tocco di stile al tuo blog. Ad esempio, selezionando la voce Statistiche dalla barra laterale di sinistra puoi visualizzare tutte le statistiche del sito, come il numero di visualizzazioni e visitatori recenti, mentre andando su Commenti puoi visualizzare, approvare, cancellare e gestire i commenti lasciati dai visitatori. Mondadori Informatica. Creare un blog è molto semplice come vedrai in questa guida: dipendendo però da cosa stai cercando di costruire o da qual è il tuo obiettivo cambierà la forma in cui lo costruirai… Per questo motivo in questa guida ti spiego come creare un blog personale, un blog professionale, un blog aziendale, etc… In poche parole ti insegnerò come creare il blog … Ad esempio, selezionando la voce Layout hai la possibilità di modificare l’ordine di ciascun elemento presente nella pagina, mentre cliccando sulla voce Tema puoi scegliere un tema grafico da utilizzare per il sito. Un blog personale può essere sia una vetrina importante dal punto di vista lavorativo sia uno spazio in cui postare e condividere i propri pensieri. La realtà è questa: non ci sono rivaliper fare blogging. Posso aiutarti a creare un blog personale? Promuovere il Tuo Blog. CREARE UN ACCOUNT GOOGLE Se non hai un account Google, 1 - collegati al link mail.google.com 2 - clicca sulla voce "Crea un … Se sei sincero quando scrivi scoprirai sicuramente qualcosa su di te che prima non conoscevi. Prova a farlo per vedere come ti senti. o "Cosa ne pensate di quello che è successo?" Alcuni plugin sono resi disponibili solo a chi paga per un servizio di hosting. Come. : 10.000,00 € i.v. Spesso scoprirai che scrivere riguardo a qualcosa ti aiuta a capirlo meglio. Parla delle cose che ti piacciono, e non pensare a quello che gli altri potrebbero dire... Ricordati sempre che è il tuo blog, puoi fare di esso quello che vuoi, e divertiti! Nella pagina seguente, compila i campi Email, Password e Nome utente, per poi cliccare sul tasto blu Registrati. Alla voce Tema, scegli un tema grafico tra quelli proposti e fai clic sul pulsante arancione Crea il blog. Ad esempio, supponi di aver ricevuto una diagnosi di cancro e di aver deciso di creare un blog per documentare questo viaggio. Tra le opzioni a tua disposizione, scegli la prima, cliccando sul tasto Inizia con un blog. Solitamente è anche un'attività catartica per rilasciare stress e tensione. Questo articolo è stato visualizzato 20 513 volte. Come. Nella nuova pagina che si apre, inizia a prendere confidenza con l’editor di testo che utilizzerai da qui in avanti per scrivere su Blogger: in alto è presente il campo Titolo, che devi compilare digitando il titolo del post. trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Questa pagina è stata letta 20 513 volte. Principalmente i servizi a pagamento ti offrono molto più controllo sull'aspetto del sito, oltre ad offrirti più strumenti con cui personalizzarlo (plugin, widget, pulsanti ecc.).

Ca Meaning Abbreviation, Morti Il 3 Agosto, Frasi Ultras Napoli, Banca Dati Polizia Di Stato 2020 Pdf Stampabile, Toccare La Spalla Di Una Ragazza Significato, 42 Records Etichetta,